Inchiostri preziosi: colori PANTONE con finitura metallizzata

Colori Metallizzati per la stampa Off-set

Siamo alla continua ricerca di soluzioni ottimali per personalizzare lavori di comunicazione stampati su supporto cartaceo. In prossimità delle festività l’esigenza si fa ancora più impellente e l’attenzione è rivolta al raggiungimento di soluzioni d’impatto con un chiaro riferimento alle atmosfere cromatiche proprie di questo periodo. Una valida soluzione è rappresentata dall’utilizzo di inchiostri speciali. Ci riferiamo alla gamma di colori PANTONE con finitura metallizzata. Come quinto colore, abbinato dunque ad immagini fotografiche in quadricromia o come tonalità principale in elaborati a 2/3 colori, gli inchiostri con effetto metallizzato riescono a donare un effetto vibrante e prezioso al lavoro. Naturalmente tale soluzione riguarda la produzione di copertine, biglietti augurali, inviti e quant’altro con metodo di stampa offset.

Nel caso di basse tirature in stampa digitale si può ottenere un effetto vagamente similare con l’utilizzo di carte colorate in pasta con finitura superficiale madreperlata, come la serie di carte speciali Sirio Pearl distribuita dall’azienda Fedrigoni.

Esaltare il risultato

L’azienda PANTONE dedica un’intera mazzetta colore alla serie delle tinte metallizzate, con un’ampia gamma tonale e una gradazione cromatica molto vasta. Da quelle più classiche, come oro e argento, la scelta creativa può poi spaziare su innumerevoli tonalità, calde, fredde e neutre, molto accattivanti ed originali, che donano all’elaborato un appeal veramente ricercato. Bisogna tenere presente che questi colori garantiscono i migliori risultati, nel senso di brillantezza e luminosità, su supporti patinati e lucidi piuttosto che su carte usomano, le quali assorbono pesantemente l’inchiostro neutralizzando anche l’effetto di riflessione della luce. Inoltre, soprattutto in ampie campiture bisogna sempre tenere presente l’utilizzo di una vernice di protezione, data in macchina, meglio ancora se con finitura lucida o extralucida. La plastificazione, anche in questo caso preferibilmente lucida, consente di esaltare le caratteristiche estetiche del pigmento, proteggendolo ed esaltandone la luminosità.

Questi inchiostri sono realizzati introducendo nella mescola del colore vere e proprie particelle metalliche di dimensioni minuscole. Il colore una volta catalizzato restituisce una superficie che, colpita dalla luce, riproduce affascinanti riflessi metallizzati.

In questo modo, intervenendo sulla scelta di un colore “speciale” si può impreziosire il proprio elaborato, rendendolo elegante, ideale per comunicare sia un’atmosfera di scintillante festività, sia di preziosa ricercatezza.

Share

Pubblicato il: 24 novembre 2014

Categorie: Comunicazione, In Evidenza, Stampa

Visualizzato: 6949

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>