La fotografia di Studio Buschi racconta Recanati

La Torre del Borgo è pronta ad aprirsi ai visitatori. Dopo i lavori di recupero finanziati grazie al mecenatismo delle aziende e dei singoli cittadini che hanno aderito all’Art Bonus, inizia il count down per l’inaugurazione in calendario martedì 21 giugno alla presenza del ministro ai beni culturali e al turismo Dario Franceschini. L’appuntamento è alle ore 15,30 al termine della presentazione del restauro che avverrà all’Aula Magna alla presenza di tutti coloro che hanno contribuito a riportare all’antico splendore la struttura risalente al 1160. Ai lavori di consolidamento e recupero si sono affiancati anche quelli per rendere la visita alla torre ancora piu’ suggestiva e coinvolgente. Al di la dello splendido panorama che si potrà ammirare dalla sommità, il quale spazia dai Monti Sibillini al Mare Adriatico, è stato predisposto infatti un allestimento multimediale sviluppato sui sette piani della Torre. A realizzarlo è stata ETT S.p.A, azienda digitale e creativa genovese che si occupa principalmente di innovazione tecnologica e culturale.

Corso Persiani by Studio Buschi

 

Al primo livello un monitor trasmetterà in tempo reale riprese del panorama dall’alto della Torre e in caso di brutto tempo saranno proiettati dei video di narrazione della architettura e immagini di repertorio girate dalla sommità. L’allestimento prevede altresì due monitor per raccontare la storia di Recanati attraverso due diversi punti di vista. Per il primo è stata realizzata una postazione interattiva che racconta i momenti salienti della storia della cittadina, mentre nel secondo saranno gli illustri cittadini e personaggi storici ad accompagnare il visitatore alla scoperta di Recanati. Altri 2 monitor di fronte al ballatoio interno del terzo piano proietteranno invece 4 video, sempre realizzati da ETT, in cui sono presentati 4 percorsi peculiari in cui si ritrova la storia della città: le mura di fortificazione, i tre castelli originari, il centro della città ed il colle dell’Infinito. Le riprese aeree dei luoghi sono state effettuate con l’ausilio di droni e sono state installate delle telecamere di video sorveglianza per gestire il flusso dei visitatori in sicurezza.

La fotografia di Studio Buschi

In collaborazione con l’azienda genovose, la fotografia di Studio Buschi racconta la città leopardiana attraverso degli scatti fotografici emozionali che mettono a confronto Recanati ieri ed oggi. Il progetto è stato reso possibile attraverso l’utilizzo di foto, selezionate e scansionate, provenienti dall’archivio dei F.lli Buschi (datate fine’800/ inizio ‘900) messe a confronto con nuovi scatti fotografici che riprendono, ove possibile, le stesse inquadrature di circa 100 anni fa. I cambiamenti indispensabili e l’evoluzione della città a volte lasciano di stucco ed un po di nostalgia per questo tutto lo Studio Buschi vi invita a visitare questa splendida mostra.

Share

Pubblicato il: 17 giugno 2016

Categorie: Fotografia

Visualizzato: 1523

Tags: , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>